martedì 19 settembre 2006

Ma che cazzo leggono i giovanotti in treno?



Torino-Milano, treno interregionale. Mi siede accanto un giovanotto educato e basso e con cappello. Il tipo dopo essersi avvitato un paio di piercing in bocca (perché forse in ufficio non gli è consentito infilarseli), sprofonda nella lettura del Mein Kampf di Adolf Hitler, senza peraltro cadere in un comprensibile quanto auspicabile ronfo.

L'incontro fortuito, mi spinge ora a speculare, ipotizzando almeno 10 buoni motivi per cui il giovanotto ha intrapreso la lettura dell'imperituro capolavoro.

1 Il giovanotto è un nazista.

2 Il giovanotto vive in una famiglia di nazisti.

3 Il giovanotto frequenta un gruppo di nazisti.

4 Il giovanotto vuole far breccia nel cuore di una ragazza nazista.

5 Il giovanotto vuol far colpo sui genitori nazisti della sua fidanzata che forse nazista non è.

6 Il giovanotto lavora nella casa editrice nazista che ha pubblicato il libro e, putacaso, sta correggendo le bozze.

7 Il giovanotto potrebbe, dunque, non essere nazista pur lavorando nella casa editrice nazista che ha pubblicato il capolavoro.

8 Il giovanotto fa finta di essere nazista solo per non perdere il posto di lavoro nella casa editrice nazista.

9 Il giovanotto, potrebbe, quindi, alla fine, essere tutto fuorché nazista.

10 Il giovanotto... il giovanotto non poteva andare a rompere i cabasisi da un'altra parte che io magari scrivevo un bel post bucolico sulle risaie del vercellese?


5 commenti:

CHICCO1963 ha detto...

Confesso che tempo fa, quando ero un adolescente, mi venne voglia di leggere qualche pagina del Mein Kampf di Hitler perchè un mio vecchio zio (probabilmente nazista) ne conservava una copia in casa e a furia di vederlo lì sullo scaffale mi aveva incuriosito. Devo inoltre confessare che, pur avendo delle idee ovviamente opposte a quelle di Hitler,sono sempre rimasto affascinato dalle sue coreografie e dalla svastica in quanto icona o logo, al di là di quello che rappresenta. Ciò non toglie che Hitler rimane uno dei più grandi imbecilli della storia del nostro pianeta.

Topolino.ninja ha detto...

non può essere che il suo amico nazista gli ha detto di leggersi il libro perchè è un bel libro??
e magari lui dopo 1-2 ore di lettura lo ha abbandonato perchè non nazista?
oppure gli ha dato fuoco?

ma a noi fondamentalmente che c'è ne fotte del perchè leggeva quel libro....O_o??

hitler era non credo fosse un imbecille la germania sotto il suo controllo è diventata una grossa potenza, probabilmente era un genio.. ma alla fine ha perso il senso della realta, ovvero è impazzito, un genio pazzo, che ha combinato un gran casino!! sognava di sterminare diverse minoranze etniche, l'unica spiegazione che si può dare per un uomo così è quella che è pazzo..

Anonimo ha detto...

ma cosa cazzo te ne frega a te!!!!

Anonimo ha detto...

Ciao,
ma non ti é passato per la mente che il ragazzo volesse magari solo farsi una cultura personale???
Scusa io ho letto il Mein Kampf per mia cultura personale, come ho letto moltissimi altri libri che con il mio lavoro ed il mio pensiero non centrano nulla...però mi interessava moltissimo conoscerli???
Perché subito saltare alle conclusioni?
Ciao
Maurizio

marco fossati ha detto...

perché è un post fatto così ;-)