lunedì 17 luglio 2006

Lì per lì

Stamattina, sul treno interregionale Torino-Milano.

Un signore sui 55 anni, bianco di capelli, grigio di polo, nero di jeans, marrone di scarpe. Baffuto, panciuto. E' seduto di fronte a me, sulla destra, e dorme tranquillo dietro gli occhiali da sole.

A un certo punto dà un paio di colpi di tosse senza portare la mano davanti alla bocca, (come quella santa donna di sua madre gli avrà giustamente insegnato quand'era piccolo e panciuto).

Vola uno sputino di saliva dalle sue labbra e, con inusitata precisione balistica, finisce sul mio braccio destro.

Il distinto signore continua a sonnecchiare, soddisfatto.

Io guardo il suo sputino sul mio braccio. Osservo la sua fottuta marcia saliva sul mio braccio.

1 commento:

CHICCO1963 ha detto...

uno stile tra henry miller e charles bukowsky.