martedì 15 marzo 2005

Coincidenza

Sesto San Giovanni, via Boccaccio. Parcheggio e aspetto Alberto, come al solito in ritardo.
A destra c’è il camion della nettezza urbana. Diesel ammorbante, borborigmo meccanico: l’enorme ventre trita rifiuti, sacco dopo sacco dopo sacco. A sinistra, nel piazzale antistante la Chiesa, tre necrofori infilano la bara nel bagagliaio di una luttocarrozzata, doucement. Il tiepido dolore degli astanti si scioglie. E’ con indifferenza che il sole splende.

2 commenti:

Delmiomeglio ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Delmiomeglio ha detto...

Assunto il Sole essere una stella;
accettato che le medesima ha un'età di circa 5 milardi di anni;
considerato che ad oggi - minuto più, minuto meno - l'astro dovrebbe trovarsi a metà della propria vita;
tutto ciò assunto, accettato e considerato, perché - anche in qualità di centro rivoluzionario del nostro sistema - non dovrebbe mostrare indifferenza per il feretro e per l'umano cordoglio? :)))